domenica 22 novembre 2020
60-1207
L’Epoca Della Chiesa Di Pergamo

Cara Sposa Deità Che Parla,

Mentre il mondo è in uno stato di confusione, panico e ansietà, la Sposa sta ascoltando quella Voce nelle nostre case, le nostre chiese, le nostre macchine; andando in giro con piccoli tubi nelle nostre orecchie, mentre il Suo messaggero ci dice che Dio sta guardando giù su di noi dalla cima delle rupi, non in qualche valle, vedendo i nostri punti peggiori e condannandoci, ma vedendoci come Egli vuole vederci, alla sommità del Suo amore e misericordia. Siamo DA SOLI con Lui, dicendoGli che non ci serve consiglio da qualche concilio, abbiamo il “Così dice il Signore” in mezzo a noi.

Prenderemo posizione come Giosuè e Caleb. Stiamo arrivando in vista della nostra Terra promessa come loro fecero in quel giorno. Egli ci ha detto che Giosuè significa “Iehovah-Salvatore”, e rappresenta la guida del tempo della fine che verrà alla chiesa, come anche Paolo venne come guida originale.

Noi rappresentiamo Caleb, coloro che rimasero fedeli con Giosuè. Giosuè era un profeta mandato da Dio. Dio pose tutta la guida nelle mani di Giosuè perché lui era rimasto con la Parola. Dio poteva aver fiducia in Giosuè ma non negli altri. Egli disse che si ripeterà in questo giorno della fine…lo stesso problema, le stesse pressioni.

Egli continua a dirci quanto attenta deve essere la Sposa in ogni epoca per rimanere con Quella Parola, e con colui che Dio posiziona per essere la vera guida consacrata e rivendicata per il nostro giorno.

Dite che sia lo Spirito Santo. Quello è corretto, ma Dio ha promesso in quest’ultima epoca che ci avrebbe mandato il Suo 7° angelo messaggero per guidare il Suo popolo, proprio come fece ai giorni di Mosè; proprio come Egli fece in ogni epoca. Dio non cambia mai. Il Suo programma rimane sempre lo stesso.

Ora qui riceviamo un avvertimento Scritturale. Non fu nei giorni in cui Dio rivendicò Mosè che Core sorse e contrastò quel potente profeta? Lui disputò con Mosè e affermò di avere altrettanto da Dio per guidare le persone e che altri condividevano la rivelazione Divina tanto quanto Mosè. Lui rinnegò l’autorità di Mosè.

Oggi quello spirito dice: “Non puoi credere ad ogni Parola sui nastri”, “Sei fuori dalla Parola se credi quello”, “C’è differenza fra la Bibbia e i nastri”.

Qui devo proprio dire che siamo come gli Efesini in passato. Conosciamo la Parola che il Fratello Branham ci ha insegnato. Crediamo ad ogni parola che ci ha insegnato. Non sono le sue parole, ma le Parole di Dio pronunciate attraverso di lui, proprio come Paolo.

Guardavano negli occhi quei falsi apostoli e dicevano: "Tu non stai dicendo ciò che ha detto Paolo. Tu sei, quindi, falso". Oh, quello infiamma il mio cuore. Tornate alla Parola! Non siete veramente voi che mettete alla prova l’apostolo, e il profeta e l’insegnante, È LA PAROLA CHE LI METTE ALLA PROVA. Uno di questi giorni verrà un profeta per l’Epoca della Chiesa di Laodicea e saprete se egli è quello vero venuto da Dio o meno. Sì, lo saprete, perché se lui viene da Dio EGLI SARÀ IN QUELLA PAROLA ESATTAMENTE COME DIO LA DIEDE A PAOLO. LUI NON DEVIERÀ DA QUELLA PAROLA PER UN MOMENTO, NEANCHE DI UNO IOTA. In quest’ultima epoca, quando ci saranno molti falsi profeti che appariranno, osservate e vedete come continuano a dirvi che se non credete a loro e ciò che loro dicono, sarete perduti; ma quando quel PROFETA DELL’ULTIMO GIORNO verrà sulla scena, se lui sarà davvero quel profeta, lui griderà: “Tornate alla Parola o siete perduti”. Lui non edificherà su una rivelazione o interpretazione personale, ma sulla Parola. Amen, e Amen!

Quindi qual è la Parola per il nostro giorno? Solo la Bibbia e non i nastri?

Ora, Paolo lo stava dicendo al suo uditorio Ebreo. Ora, loro non avevano registratori, come noi abbiamo qui oggi. Ma avevano scribi che erano seduti là, Lo annotavano proprio come Paolo Lo predicava.

E questo è Ciò che avviene proprio qui. Lo stiamo facendo tramite registratori, e questi nastri vanno in tutto il mondo, vedete, per mostrare che Ciò è la Verità. La nostra religione non è vana, Essa è assolutamente Gesù Cristo risorto, la stessa cosa. Ora non dobbiamo ignorarLo.

57-0901M - Ebrei, Capitolo Tre

Eccolo là affinché tutti lo leggano e lo ascoltino. Come fecero ai giorni di Paolo, quando avevano solo gli scribi, oggi noi stiamo ricevendo quella stessa Parola tramite i registratori. Quanto possono essere ciechi, e mancanti di rivelazione!

Poiché noi crediamo ad ogni Parola, stiamo diventando quella Sposa Parola pienamente manifestata che Egli ha promesso sarebbe arrivata. Siamo carne della Sua carne, ossa delle Sue ossa, Spirito del Suo Spirito. Siamo la Sua Sposa Parola che produrrà le stesse opere che produsse Gesù.

Quando un uomo nato dallo Spirito, riempito di Spirito prende in fede quella Parola nel suo cuore e la pone sulle sue labbra, ebbene quella è la Deità stessa che parla. Ogni monte deve spostarsi. Satana non può resistere davanti a quell’uomo.

In che tempo meraviglioso stiamo vivendo. Siamo calmi, rilassati, e senza timore. Ogni monte deve spostarsi. Satana non può resistere davanti a noi. Dio ci sta parlando, dicendoci con ogni Messaggio che sentiamo come noi siamo Quella Parola vivente che è stata predetta di venire durante queste Epoche della Chiesa.

Se vuoi ricevere le più grandi benedizioni di ogni tempo; sentire la più grande rivelazione che sia mai stata detta fin dalla fondazione del mondo, unisciti a noi domenica alle 14:00, orario di Jeffersonville, per ascoltare L'Epoca Della Chiesa Di Pergamo 60-1207.

Fratello Joseph Branham

 

Scritture da leggere in preparazione all'ascolto del sermone, “L'Epoca Della Chiesa Di Pergamo”:

Numeri 23:8-9
Apocalisse 2:12-17, 17:1-5, 17:15

 


Traduzioni Del Sermone

Francese

Spagnolo

Portoghese

Italiano

Norvegese

Rumeno

Russo