Lettere Archiviate
mercoledì 2 dicembre 2020

Cari Figli Della Luce,

Quanto amiamo ascoltare La Parola mentre Egli Si rivolge a noi nella Sua Suprema Deità. “Io sono Colui che tiene le sette stelle nella Mia Destra; che era morto, ed è vivente. Sono Colui che ha la spada affilata a doppio taglio. I Miei occhi sono come una fiamma di fuoco e i Miei piedi sono come terso rame. Sono l’inizio e la fine, sia Alfa che Omega. IO SONO l’Onnipotente Dio”.

Poi Egli ci dice come ci manderà il Suo grande angelo messaggero che sarà un maestro nello Spirito, e ci mostrerà grandi segni e prodigi. Egli ci rivelerà come sarà un perfetto vincitore e riceverà un nuovo nome. Egli gli darà una “rivelazione speciale” di chi Egli è, e saprà tutto di Lui. Egli riceverà quella Manna nascosta, quel pane di presentazione, poi lo darà a noi, la Sua Sposa.

Egli ci ha detto come questo Elia sarà proprio la Voce di Dio per noi. Egli sarà colui a cui verrà la Sua Parola, e avrà l’interpretazione Divina della Sua Parola. Egli sarà un grande angelo di luce che verrà in potenza, e ci guiderà al Signore Gesù Cristo.

Egli nella Sua Parola ci rivelerà tutto di quella grande meretrice e come lei aveva delle figlie. Come lasciò il suo primo amore e divenne Nicolaita e pagana. Lei commise adulterio con la Sua Parola ed ora è morta spiritualmente e passerà attraverso la grande tribolazione.

Ma a noi, la Sua Sposa, Egli sta dando una RIVELAZIONE DAL CIELO e su questa roccia Egli edificherà la Sua Chiesa, e le porte dell’inferno non prevarranno contro di Essa.

Come risplendiamo mentre la Sua Luce splende su di noi, e ci dice che siamo come una casa in fiamme in un giorno ventoso, uccisi prima della fondazione del mondo, lavati nel Mio Sangue, riempiti con il Mio Spirito, con segni e prodigi al seguito. Siete il Mio piccolo gregge che è rimasto con la Mia Parola.

Inginocchiamoci nelle nostre stanze stasera; solo noi e Lui presenti, e gioiamo e diciamoGli dal profondo del nostro cuore:

Sono così felice di poter dire che SONO UNO DI LORO.

Fratello Joseph

sabato 28 novembre 2020

Cari costruttori,

Padre Nostro Che sei nel Cielo, sia santificato il Tuo Nome. Venga il Tuo Regno, sia fatta la Tua volontà, in terra come in Cielo. Ti chiediamo di essere con noi, Padre, e benedirci, e aiutarci ad essere costruttori avveduti in quest’ora di grande distretta fra le persone.

Oh come amiamo il tempismo di Dio. È sempre PERFETTO. Egli ha un tempo e una stagione per ogni cosa. Il Suo segnatempo ticchetta sempre perfettamente. Egli non sarà in ritardo di un secondo. Ogni cosa avverrà proprio esattamente nel modo e nel tempo che Dio disse avrebbe fatto.

Il motivo per questo tempo speciale in cui avremmo…Lo Spirito Santo ha posto sul mio cuore questo avvertimento di accusa, che, “La Chiesa in questo giorno dovrebbe avere questo Messaggio”. Perché, credo che questi siano i più straordinari Messaggi della Bibbia, perché rivelano Cristo nella Sua Chiesa in questo momento.

Come possiamo restare sicuri oggi che ogni Messaggio che ascoltiamo è nella Sua perfetta Volontà, nel Suo tempo perfetto. Non credo avvenga per coincidenza, o per volontà dell’uomo, che durante questo tempo stiamo ascoltando le Sette Epoche della Chiesa.

Nel 1960, lo Spirito Santo rivelò al Suo 7° angelo messaggero che era tempo che lui avvisasse la Sua Sposa, e portasse loro la Rivelazione Delle Sette Epoche Della Chiesa.

Fu anche la prima volta nella nostra storia che un uomo Cattolico venne eletto Presidente degli Stati Uniti.

Egli ci ha detto di ricordare la profezia che il Signore gli diede nel 1933; come avrebbero permesso alle donne di votare, e facendo così, avrebbero eletto la persona sbagliata. John F. Kennedy vinse l’elezione per un margine davvero ristretto sul Presidente repubblicano uscente, Richard M. Nixon. L’elezione era stata dimostrata essere corrotta tramite macchine per votare fraudolenti.

Ora, 60 anni dopo da quel giorno, il Signore ci sta guidando ad ascoltare di nuovo le Sette Epoche Della Chiesa esattamente nel tempo in cui un secondo Presidente Cattolico è stato eletto negli Stati Uniti. È anche la prima volta nella storia che una donna è stata eletta come Vice-Presidente. Anche questa elezione è stata contestata in quanto corrotta dal Presidente Repubblicano uscente Donald J. Trump.

Egli ci ha detto come Costantino formò il Concilio di Nicea per UNIRE insieme la chiesa e lo stato e renderli uno. Lui aveva in mente per rafforzare il suo impero, di consolidarli in qualche modo e saldarli insieme il che l’avrebbe reso il più grande governante al mondo. Il Nicolaismo e il paganesimo si sposarono e furono formati, dando nascita alla prima chiesa organizzata.

C’erano circa millecinquecento delegati e vescovi che parteciparono al concilio, ma li sopraffecero con la corruzione, e votando introdussero la chiesa che sarebbe stata posta sotto la supervisione di papi e vescovi.

Egli ci ha detto come Acab all’inizio usò questa strategia per rafforzare il suo regno e renderlo sicuro sposando la donna Iezebel. Fu una manovra politica per UNIRE le persone e rafforzare il suo regno.

E adorarono il dragone, che aveva data la podestà alla bestia; adorarono ancora la bestia, dicendo: Chi è simile alla bestia, e chi può guerreggiare con lei?

Siamo stati avvisati dalla Parola che c’è solo un uomo potente abbastanza da farlo, ed è quel papa.

Ha detto:

“Organizziamoci insieme, e riuniamoci”.

Il presidente-eletto Biden ha citato il Papa Giovanni Paolo II quando ha chiamato gli Americani a “non avere paura”. Citando anche da un inno Cattolico nel suo primo discorso come presidente-eletto, Biden vede la sua fede come un mezzo per guarire, e guidare.

Una settimana prima del Giorno dell’Elezione, mentre era in Georgia, ha citato a lungo la più recente enciclica papale, “Fratelli Tutti”. Che significa “siamo tutti sulla stessa barca”.

In un articolo, un giornalista ha detto:

Nel complesso, i passaggi che Biden ha scelto di citare suggerisco che stia pensando a come la sua fede Cattolica dovrebbe dirigere il suo approccio alla guida di una nazione fatta di Cattolici e ancora di più non-Cattolici.

Il tempismo di Dio è PERFETTO. Vediamo gli eventi moderni che vengono chiariti dalla profezia. La Scrittura viene adempiuta. Un Presidente Cattolico e il suo Vice-Presidente donna UNISCONO la chiesa e lo stato per rafforzare il loro regno come Acab e Costantino. Il tempismo sta avvenendo esattamente come ci ha detto il profeta.

Ma Dio non era con loro. Dov’era Dio? Egli era con i Suoi santi in qualche piccola casa, o in una caverna.

Lode al Signore. Cosa sta facendo la Sua Sposa? È seduta insieme nei luoghi Celesti in Cristo Gesù, ascoltando il Cibo per Pecore.

Unitevi a noi e siate parte della Scrittura che viene adempiuta, mentre ascolteremo la Voce di Dio che ci parlerà domenica alle 14:00, orario di Jeffersonville, per ascoltare: L’Epoca Della Chiesa Di Tiatiri 60-1208.

Fratello Joseph Branham

 

Scritture da leggere in preparazione all’ascolto del sermone: “L’Epoca Della Chiesa Di Tiatiri”

Apocalisse 2:18-29, 13:1-4, 13:6-8, 13:14

 


Traduzioni del Sermone

Francese

Spagnolo

Portoghese

Italiano

Norvegese

Rumeno

Russo

mercoledì 25 novembre 2020

Care Persone dei Nastri,

Diciamo insieme: “Lode al Suo Nome!”

Semplicemente non ci sono parole nel mio povero vocabolario per esprimere la gioia, amore, e pace che c’è nel mio cuore mentre ascolto questi Messaggi, perché sembra la prima volta.

Che Rivelazione Egli sta dando alla Sua Sposa. Che benedetta sicurezza abbiamo di essere la Sua Sposa scelta. Egli ha parlato tramite il Suo profeta e ha pregato che NOI, i Suoi predestinati SUL NASTRO, sapessimo che Questo Messaggio è l’interpretazione Divina delLa Parola che gli è stata data per darla alla Sua Sposa.

Loro dicono che enfatizziamo troppo su questo angelo e non Gesù. Tutta la gloria dovrebbe andare a Gesù. CI VA. Questo Messaggio non sono le parole del Suo angelo, sono le Parole di Dio. Noi non adoriamo l’uomo, ma il Dio IN quell’uomo. Quella è proprio l’essenza di questo Messaggio.

Non siate identificati con questo ministro:

E così qualcuno si trovava alla porta, (è successo molti anni fa, qui al tabernacolo) un ministro, disse: “Ebbene, benedetto Dio, non voglio che nessuno mi dica quello”. Vedete? Disse: “Voglio che tutta la gloria vada a Dio”. Dissi: “Ebbene, ci va”. Vedete? E dissi: “Comunque, mi fa piacere”. Dissi: “Mi piace davvero”. E dissi: “Devo essere onesto”. E lui disse, disse: “Ebbene, non mi piace che le persone lo dicano di me, benedetto Dio!” Dissi: “C’è solo una differenza fra me e te: Io sono onesto in merito a ciò, e tu no”.

Rivediamo solo alcune citazioni e vediamo quale enfasi DIO ha posto su questo angelo.

Dio gli ha dato: La Divina interpretazione che Tu mi hai dato.

Egli ha ricevuto la: “manna nascosta”. La manna che non viene data a tutta la congregazione.

Era: Una rivelazione speciale perché lui doveva insegnare agli altri.

Chi ha ricevuto questa rivelazione? La Rivelazione della Parola viene data all’angelo di quell’epoca.

Che cos’era? È una rivelazione un po’ maggiore di ciò che è Cristo, forse una chiamata un po’ più elevata.

Chi controllava ciò che lui diceva: L’angelo era nella Sua mano sotto il Suo Stesso controllo.

Che potenza aveva lui? Traeva la potenza da Lui, dalla Sua mano destra.

Quanto sono importanti le parole di questo angelo? Sono nella suprema potenza mentre sono qui sulla terra; perché sono le Luci che vengono da Lui, dando la Luce a quell’epoca della chiesa.

Ora ribattiamolo proprio.

Chi è il 7° angelo messaggero? Il grande angelo di Luce che verrà da noi.

Cosa deve fare questo angelo? Ci guiderà fuori, un grande Spirito Santo, verrà in potenza, e ci guiderà al Signore Gesù Cristo.

Voi dite, lui sta parlando dello Spirito Santo, non questo angelo: Probabilmente lui non lo saprà, ma lui sarà qui uno di questi giorni.

Lo Spirito Santo non saprà chi Egli è?

Egli non è qui ora ma sarà qui un giorno?

Egli sta parlando de L’ANGELO DELLA LUCE, IL MESSAGGERO DELLA 7° EPOCA DELLA CHIESA.

Ma cosa farà Dio per il Suo angelo? Dio lo farà conoscere. Egli non dovrà farsi conoscere da se stesso, Dio lo farà conoscere. Dio dimostrerà i Suoi. Ecco cosa disse quando Gesù era qui e loro non Lo riconobbero, vedete. Egli disse: “Se non faccio le opere del Padre Mio, allora non credeteMi; ma se faccio le opere del Padre Mio, e non potete credere a Me, allora credete alle opere”.

Ecco perché quest’angelo è il nostro pastore: Non vivrete mai più in alto del vostro pastore. Ricordatevelo proprio, vedete. E così...Perché lui è il pecoraio che vi ciba. Se lui è il pecoraio, lui deve sapere dov’è la manna, per cibare le—le pecore.

E noi la Sposa diciamo: “Ci poggiamo su quello!”

Fratello Joseph Branham

sabato 21 novembre 2020

Cara Sposa Deità Che Parla,

Mentre il mondo è in uno stato di confusione, panico e ansietà, la Sposa sta ascoltando quella Voce nelle nostre case, le nostre chiese, le nostre macchine; andando in giro con piccoli tubi nelle nostre orecchie, mentre il Suo messaggero ci dice che Dio sta guardando giù su di noi dalla cima delle rupi, non in qualche valle, vedendo i nostri punti peggiori e condannandoci, ma vedendoci come Egli vuole vederci, alla sommità del Suo amore e misericordia. Siamo DA SOLI con Lui, dicendoGli che non ci serve consiglio da qualche concilio, abbiamo il “Così dice il Signore” in mezzo a noi.

Prenderemo posizione come Giosuè e Caleb. Stiamo arrivando in vista della nostra Terra promessa come loro fecero in quel giorno. Egli ci ha detto che Giosuè significa “Iehovah-Salvatore”, e rappresenta la guida del tempo della fine che verrà alla chiesa, come anche Paolo venne come guida originale.

Noi rappresentiamo Caleb, coloro che rimasero fedeli con Giosuè. Giosuè era un profeta mandato da Dio. Dio pose tutta la guida nelle mani di Giosuè perché lui era rimasto con la Parola. Dio poteva aver fiducia in Giosuè ma non negli altri. Egli disse che si ripeterà in questo giorno della fine…lo stesso problema, le stesse pressioni.

Egli continua a dirci quanto attenta deve essere la Sposa in ogni epoca per rimanere con Quella Parola, e con colui che Dio posiziona per essere la vera guida consacrata e rivendicata per il nostro giorno.

Dite che sia lo Spirito Santo. Quello è corretto, ma Dio ha promesso in quest’ultima epoca che ci avrebbe mandato il Suo 7° angelo messaggero per guidare il Suo popolo, proprio come fece ai giorni di Mosè; proprio come Egli fece in ogni epoca. Dio non cambia mai. Il Suo programma rimane sempre lo stesso.

Ora qui riceviamo un avvertimento Scritturale. Non fu nei giorni in cui Dio rivendicò Mosè che Core sorse e contrastò quel potente profeta? Lui disputò con Mosè e affermò di avere altrettanto da Dio per guidare le persone e che altri condividevano la rivelazione Divina tanto quanto Mosè. Lui rinnegò l’autorità di Mosè.

Oggi quello spirito dice: “Non puoi credere ad ogni Parola sui nastri”, “Sei fuori dalla Parola se credi quello”, “C’è differenza fra la Bibbia e i nastri”.

Qui devo proprio dire che siamo come gli Efesini in passato. Conosciamo la Parola che il Fratello Branham ci ha insegnato. Crediamo ad ogni parola che ci ha insegnato. Non sono le sue parole, ma le Parole di Dio pronunciate attraverso di lui, proprio come Paolo.

Guardavano negli occhi quei falsi apostoli e dicevano: "Tu non stai dicendo ciò che ha detto Paolo. Tu sei, quindi, falso". Oh, quello infiamma il mio cuore. Tornate alla Parola! Non siete veramente voi che mettete alla prova l’apostolo, e il profeta e l’insegnante, È LA PAROLA CHE LI METTE ALLA PROVA. Uno di questi giorni verrà un profeta per l’Epoca della Chiesa di Laodicea e saprete se egli è quello vero venuto da Dio o meno. Sì, lo saprete, perché se lui viene da Dio EGLI SARÀ IN QUELLA PAROLA ESATTAMENTE COME DIO LA DIEDE A PAOLO. LUI NON DEVIERÀ DA QUELLA PAROLA PER UN MOMENTO, NEANCHE DI UNO IOTA. In quest’ultima epoca, quando ci saranno molti falsi profeti che appariranno, osservate e vedete come continuano a dirvi che se non credete a loro e ciò che loro dicono, sarete perduti; ma quando quel PROFETA DELL’ULTIMO GIORNO verrà sulla scena, se lui sarà davvero quel profeta, lui griderà: “Tornate alla Parola o siete perduti”. Lui non edificherà su una rivelazione o interpretazione personale, ma sulla Parola. Amen, e Amen!

Quindi qual è la Parola per il nostro giorno? Solo la Bibbia e non i nastri?

Ora, Paolo lo stava dicendo al suo uditorio Ebreo. Ora, loro non avevano registratori, come noi abbiamo qui oggi. Ma avevano scribi che erano seduti là, Lo annotavano proprio come Paolo Lo predicava.

E questo è Ciò che avviene proprio qui. Lo stiamo facendo tramite registratori, e questi nastri vanno in tutto il mondo, vedete, per mostrare che Ciò è la Verità. La nostra religione non è vana, Essa è assolutamente Gesù Cristo risorto, la stessa cosa. Ora non dobbiamo ignorarLo.

57-0901M - Ebrei, Capitolo Tre

Eccolo là affinché tutti lo leggano e lo ascoltino. Come fecero ai giorni di Paolo, quando avevano solo gli scribi, oggi noi stiamo ricevendo quella stessa Parola tramite i registratori. Quanto possono essere ciechi, e mancanti di rivelazione!

Poiché noi crediamo ad ogni Parola, stiamo diventando quella Sposa Parola pienamente manifestata che Egli ha promesso sarebbe arrivata. Siamo carne della Sua carne, ossa delle Sue ossa, Spirito del Suo Spirito. Siamo la Sua Sposa Parola che produrrà le stesse opere che produsse Gesù.

Quando un uomo nato dallo Spirito, riempito di Spirito prende in fede quella Parola nel suo cuore e la pone sulle sue labbra, ebbene quella è la Deità stessa che parla. Ogni monte deve spostarsi. Satana non può resistere davanti a quell’uomo.

In che tempo meraviglioso stiamo vivendo. Siamo calmi, rilassati, e senza timore. Ogni monte deve spostarsi. Satana non può resistere davanti a noi. Dio ci sta parlando, dicendoci con ogni Messaggio che sentiamo come noi siamo Quella Parola vivente che è stata predetta di venire durante queste Epoche della Chiesa.

Se vuoi ricevere le più grandi benedizioni di ogni tempo; sentire la più grande rivelazione che sia mai stata detta fin dalla fondazione del mondo, unisciti a noi domenica alle 14:00, orario di Jeffersonville, per ascoltare L'Epoca Della Chiesa Di Pergamo 60-1207.

Fratello Joseph Branham

 

Scritture da leggere in preparazione all'ascolto del sermone, “L'Epoca Della Chiesa Di Pergamo”:

Numeri 23:8-9
Apocalisse 2:12-17, 17:1-5, 17:15

 


Traduzioni Del Sermone

Francese

Spagnolo

Portoghese

Italiano

Norvegese

Rumeno

Russo

mercoledì 18 novembre 2020

Cari Redenti,

Che altro momento glorioso abbiamo trascorso domenica, mentre eravamo seduti insieme e ascoltavamo lo Spirito Santo che ci parlava attraverso il Suo vaso scelto, e ci rivelava la Sua Parola. Quando ci ha congedati, ci ha incoraggiati ancora una volta quando ci ha detto, che Lo riconosceremo, e redenti al Suo fianco staremo, Lo riconosceremo dai segni dei chiodi sulle Sue mani.

Poi ci ha detto di prendere il Nome di Gesù con noi, e di cadere prostrati ai Suoi piedi riunendo le nostre famiglie e pregando in famiglia.

Ci ha anche detto come dovremmo avvicinarci a Lui stasera nella nostra riunione di preghiera.

Oh, Chiesa di Dio, non mancare di afferrare questo! L’adoratore, una volta che veramente si avvicina al Figlio di Dio e per fede pone su di Lui le sue mani (Oh, my!), guarda là nel Suo volto con quello sputo sul Suo volto, il Sangue che scorre sul Suo volto, sente i dolori di “Mio Dio! Mio Dio! Perché Mi hai abbandonato?” Oh, fratello, quando vedi a che prezzo è morto per te, e Chi era, Emmanuele, Dio che moriva al tuo posto.

Che altro momento meraviglioso avremo stasera in comunione con Lui.

Fratello Joseph Branham